Come funziona il codice a barre

Acquistare cose in un negozio di alimentari non è mai stato più facile o più veloce grazie alla tecnologia dei codici a barre. Devi aver visto le strisce zebra in bianco e nero su tutto, dai pacchetti cornflake ai libri della biblioteca e i lettori laser utilizzate per leggerli. Ma ti sei mai fermato a pensare a come funzionano?

A cosa servono i codici a barre?

Se gestisci un negozio molto trafficato, devi tenere traccia di tutte le cose che vendi per assicurarti che quelle che i tuoi clienti desiderano acquistare siano sempre disponibili. Il modo più semplice per farlo è quello di camminare per gli scaffali alla ricerca di spazi vuoti e semplicemente ricaricando dove è necessario. In alternativa, puoi scrivere ciò che le persone acquistano alla cassa, compilare un elenco di tutti gli acquisti e poi semplicemente utilizzarlo per riordinare le tue azioni. Va bene per un piccolo negozio, ma cosa succede se stai gestendo una gigantesca filiale con migliaia di articoli in vendita? Ci sono molte altre difficoltà nel gestire i negozi senza problemi. Se contrassegni tutti i tuoi articoli con i loro prezzi, e devi modificare i prezzi prima di vendere la merce, devi riprendere tutto. E che dire del taccheggio? Se vedi un sacco di bottiglie di whisky mancanti negli scaffali, puoi essere certo di averle vendute tutte? Come fai a sapere se alcuni sono stati rubati?

L'utilizzo della tecnologia dei codici a barre nei negozi può aiutare a risolvere tutti questi problemi. Ti consente di mantenere un record centralizzato su un sistema informatico che tiene traccia di prodotti, prezzi e livelli di scorte. Puoi cambiare i prezzi tutte le volte che vuoi, senza dover inserire nuovi cartellini dei prezzi su tutte le tue bottiglie e scatole. Puoi vedere immediatamente quando i livelli delle scorte di alcuni articoli si stanno esaurendo e riordinare. Poiché la tecnologia dei codici a barre è così accurata, puoi essere ragionevolmente sicuro che tutti gli elementi mancanti (e che non sembrano essere stati venduti) sono stati probabilmente rubati, e forse spostarli in una parte più sicura del tuo negozio o proteggerli con Tag RFID.

Un sistema di stock basato su codici a barre come questo ha tre parti principali. Innanzitutto, c'è un computer centrale che esegue un database (sistema di registrazione) che tiene conto di tutti i prodotti che stai vendendo, di chi li fa, di quanto costa ciascuno e di quanti ne hai in magazzino. In secondo luogo, ci sono i codici a barre stampati su tutti i prodotti. Infine, ci sono uno o più scanner di verifica in grado di leggere i codici a barre.

Come i codici a barre rappresentano i numeri 0-9

Un codice a barre è un'idea molto semplice: dai a ogni oggetto che vuoi classificare il proprio numero univoco e poi semplicemente stampare il numero sull'oggetto in modo che un dispositivo di scansione elettronica possa leggerlo. Potremmo semplicemente stampare il numero stesso, ma il problema con i numeri decimali è che sono facili da confondere (un errore di stampa errato potrebbe apparire come un tre a un computer, mentre sei è identico a nove se lo si capovolge-che potrebbe causare tutti i tipi di caos alla cassa se hai scansionato i tuoi cornflakes in modo sbagliato). Ciò di cui abbiamo veramente bisogno è un modo completamente affidabile di stampare numeri in modo che possano essere letti con estrema accuratezza alle alte velocità. Questo è il problema che i codici a barre risolvono.

codice a barre come funziona.gif

Ogni cifra in un codice a barre è rappresentata da sette blocchi verticali di uguale dimensione. Questi sono colorati in bianco o nero per rappresentare i numeri decimali 0-9.Ogni blocco è stato progettato in modo che, anche se lo si capovolge, non può essere confuso con nessun altro.

Se guardi un codice a barre, probabilmente non ne puoi fare a meno: non sai dove finisce un numero e ne inizia un altro. Ma è davvero semplice. Ad ogni cifra del codice prodotto viene assegnata la stessa quantità di spazio orizzontale: esattamente 7 unità. Quindi, per rappresentare uno qualsiasi dei numeri da zero a nove, coloriamo semplicemente queste sette unità con un modello diverso di strisce bianche e nere. Quindi, il numero uno è rappresentato dalla colorazione in due strisce bianche, due strisce nere, due strisce bianche e una striscia nera, mentre il numero due è rappresentato da due strisce bianche, una striscia nera, due strisce bianche e due finali nere strisce.

Probabilmente hai notato che i codici a barre possono essere piuttosto lunghi e questo perché devono rappresentare tre diversi tipi di informazioni.La prima parte di un codice a barre indica il paese in cui è stato emesso. La parte successiva rivela il produttore del prodotto. La parte finale del codice a barre identifica il prodotto stesso. Diversi tipi dello stesso prodotto di base (ad esempio, quattro confezioni di bottiglie di Coca-Cola e sei confezioni di lattine di Coca-Cola) hanno numeri di codici a barre completamente diversi.

La maggior parte dei prodotti contiene un semplice codice a barre noto come UPC (codice universale del prodotto), una linea di strisce verticali con un numero di numeri stampati sotto di esso (in modo che qualcuno possa inserire manualmente il codice del prodotto se il codice a barre viene stampato male o danneggiato nel negozio e non eseguirà la scansione attraverso il lettore di codici a barre). Esiste un altro tipo di codice a barre che sta diventando sempre più comune e il suo archivio contiene molte più informazioni. Si chiama un codice a barre 2D (bidimensionale) e a volte lo vedi su cose come i francobolli autoprodotti.

Share:


Parte della Zillion Productions

Spadinalaan 214
1031KB AMSTERDAM
Paesi Bassi, Olanda
T. +31(0)20 600 2248

003-netherlands.png www.webshop.zillionproductions.com